Procedure di trattamento del cancro al seno

Quando una ragazza matura, i suoi seni iniziano a crescere. E molte condizioni del seno diventano importanti man mano che la ragazza diventa una donna. Le anomalie del seno possono essere fisicamente visibili ma le condizioni anatomiche potrebbero comportare conseguenze psicologiche ed emotive. Politelia e polimastia sono le due condizioni in cui la donna ha più di due capezzoli abituali.

A volte le donne nascono senza uno o entrambi i capezzoli. A volte le condizioni tipiche del seno sono influenzate anche dalle dimensioni e dalle proporzioni. Molto spesso i seni non sono nemmeno simmetrici per forma e dimensioni. È una discrepanza comune avere circa il 30% di sproporzione da un lato all’altro.

È molto spesso che l’unico trattamento della condizione benigna del seno sia la spiegazione e la garanzia della condizione. A volte sono necessari interventi chirurgici minori o maggiori per trattare le condizioni del seno. La valutazione per condizioni benigne del seno può includere ultrasuoni, esami fisici, rimozione di liquidi o tessuti, mammografia per l’analisi.

A seconda di diversi fattori come i tuoi sintomi, l’estensione della malattia, la tua salute generale, la tua tolleranza al trattamento, le tue aspettative dopo il trattamento, il medico e troverai il trattamento più adatto a te stesso. Alcune delle procedure per la cura del seno sono menzionate di seguito.

Procedure di trattamento del cancro al seno:

Chirurgia:

La chirurgia è il trattamento primario. Ed è anche la prima linea di difesa contro il cancro al seno. La rimozione dei primi segni di cancro al seno può essere trattata con successo con la chirurgia, specialmente quando è combinata con trattamenti non chirurgici. Una volta completata la diagnosi, il medico ti spiegherà le varie opzioni di intervento chirurgico, i loro benefici e i loro effetti collaterali. E poi insieme discuterete e deciderete il tipo di intervento e le vostre caratteristiche, le vostre preferenze. Esistono due tipi di interventi chirurgici al seno e sono:

Lumpectomia:

Tumore al seno

La Lumpectomia è la procedura che aiuta a rimuovere il tumore e alcuni tessuti circostanti conservando la maggior parte dell’arte del seno. L’anestesia generale o locale è necessaria per intorpidire l’area del tumore. E puoi scegliere il tipo di anestesia che desideri durante l’intervento. Molte donne si sottopongono a diverse settimane di radiazioni dopo l’intervento chirurgico per rimuovere le restanti cellule del cancro al seno prevalenti nel seno.

Mastectomia:

La mastectomia è la rimozione chirurgica del seno. Esistono cinque tipi di mastectomia che vanno dalla rimozione del seno alla rimozione delle cellule cancerose del seno e anche di alcuni tessuti sani attorno ad esso. Molte donne decidono di sottoporsi a ricostruzione del seno, ma a volte le donne preferiscono la protesi alla mastectomia. La mastectomia viene eseguita in anestesia generale.

Le donne che optano per la ricostruzione del seno ricostruiscono anche il seno allo stesso tempo. Dopo il completamento della mastectomia, il medico inserirà un tubo di drenaggio per drenare i liquidi in eccesso nel seno e quindi suturare l’incisione, fasciare la ferita e avvolgere il petto in una benda stretta che comprime l’area e aiuta a promuovere il guarigione. La ricostruzione o ricostruzione del seno può richiedere una permanenza in ospedale media di tre giorni o talvolta anche un po’ di più.

Prima della dimissione dall’ospedale, ti verranno prescritti farmaci antidolorifici e ti verrà anche insegnato come prenderti cura della tua incisione e della tua ferita. Ti verrà inoltre programmato un follow-up da parte del tuo medico per verificare i tuoi progressi e anche per rimuovere i punti. Dopo la mastectomia, il medico ti suggerirà di iniziare la radioterapia se la dimensione del tumore era troppo grande.

Cancro al seno2

Le procedure per la cura del seno sono essenziali per ridurre al minimo i rischi di problemi legati al seno. Dovresti sempre essere al limite se si notano anomalie sopra o intorno al seno.